CEUQ
Menu

La CEUQ al Ministero delle Politiche Agricole

La CEUQ al Ministero delle Politiche Agricole

Nella giornata del 6 luglio u.s. una delegazione della CEUQ, composta dal presidente Pietro Di Tullio accompagnato da Michele Monaco, Salvatore Pagnozzi e Stefano Vitucci, ha incontrato  l'on. ZUCCHI, capo della segreteria del Ministro, per avere informazioni in merito al "riordino del sistema dei controlli nel settore agro-alimentare in attuazione dell'articolo 15, della legge 28 luglio 2016, n. 154", che vede coinvolti tutti i dipendenti di Agecontrol.

All'on. ZUCCHI, alla luce del documento, contenente la bozza di schema di decreto legislativo, recentemente circolato in azienda, che prevede l'accorpamento di Agecontrol in Agea, abbiamo evidenziato alcuni punti su cui c'è preoccupazione da parte dei dipendenti di Agecontrol nel passaggio dal mondo privato al mondo pubblico, in particolare:

 

§  il mantenimento del posto di lavoro;

§  i futuri inquadramenti;

§  il mantenimento degli importi dei trattamenti economici;

§  le modalità di passaggio nel pubblico;

§  il mantenimento degli uffici sul territorio;

 

L'on. ZUCCHI, riguardo al documento citato ci ha informato che è un testo in evoluzione, al momento non attendibile in quanto oggetto di modifiche, la cui versione definitiva dovrebbe essere completata entro il mese di luglio, per poi essere sottoposto alla valutazione della conferenza Stato Regioni. Ha anche ipotizzato la possibilità di confronto con le OO.SS., sul testo definitivo, verso la fine del mese di ottobre.

Nel merito ne ha confermato il contenuto ribadendo la forte volontà del Ministro nel procedere all'accorpamento di Agecontrol in Agea, nei tempi più brevi possibili.

A garanzia della salvaguardia dei posti di lavoro, ha assicurato che, nella futura pianta organica, confluiranno tutti i dipendenti di AGEA e di Agecontrol

Per quanto riguarda i futuri inquadramenti e il mantenimento degli importi dei trattamenti economici, ha rimandato alle successive fasi di redazione dei decreti attuativi che saranno oggetto di confronto con le parti interessate.

Riguardo al mantenimento degli importi dei trattamenti economici, sulla base di metodiche applicate in altri contesti analoghi, che hanno permesso di gestire eventuali divari economici, da noi richiamate, ne ha confermato il possibile impiego anche nel nostro caso.

Relativamente alle modalità al passaggio nel pubblico, ha confermato che ci sarà una procedura di selezione per l'accertamento dell'idoneità.

Riguardo agli uffici sul territorio, anche se oggetto di confronto nei successivi decreti, ha confermato la volontà di Agea di mantenere questa presenza sul territorio e, anzi, di volerla potenziare con l'istituzione di ulteriori sportelli.

A conclusione dell'incontro l'on. ZUCCHI ha tenuto a precisare che il percorso sarà comunque impegnativo e complesso.

La CEUQ ha apprezzato la disponibilità dell'on. ZUCCHI. Si seguirà quindi, con la massima attenzione, l'evoluzione del l'iter del provvedimento legislativo al fine di vigilare ed evitare che non ci siano elementi penalizzanti per i dipendenti di Agecontrol.

Torna in alto

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.